Getty Images x LUMIX

Getty Images x LUMIX

Phare, il Circo cambogiano e Phare Ponleu Selpak

“Giovani cambogiani librano nell'aria, mentre aggraziati ballerini si muovono su un palcoscenico abilmente illuminato, ripercorrendo la ricca storia della Cambogia con movimenti intricati accompagnati da musica tradizionale. Luci, colori e forme si uniscono perfettamente, mentre le immagini catturano anche i più piccoli dettagli nell'oscurità, a sottolineare l'importanza che riveste l'insegnamento delle arti rappresentative per il futuro della Cambogia.

Phare, il Circo cambogiano, è uno dei molti progetti curati dalla Phare Ponleu Selpak Academy (PPSA), fondata nel 1994 da un gruppo di cambogiani residenti in campi profughi. Riconoscendo il potere curativo delle arti visive, hanno pensato di portare in strada queste lezioni a beneficio dei giovani a rischio di violenza domestica e tossicodipendenza che sbarcavano il lunario svolgendo lavori precari. Il loro obiettivo consiste nel creare un approccio olistico alla risoluzione dei problemi sociali attraverso l'insegnamento delle arti e nell'avvicinare i bambini e i giovani alla formazione professionale e artistica nelle loro comunità. Molti degli studenti del circo Phare continuano a lavorare sulle scene artistiche internazionali o a Siem Reap, in Cambogia, presso la sede principale del circo Phare.

Queste fotografie sono state scattate a Battambang, una città della Cambogia nord-occidentale. Ho immortalato giovani cambogiani, di età compresa tra 6 e 25 anni, impegnati nei loro allenamenti quotidiani di acrobatica, arti aeree, giocoleria e danze tradizionali. Mi sono poi trasferita a Siem Reap per fotografare le esibizioni più importanti del circo Phare, che si tengono ogni sera. Gli artisti sono stati immortalati nel backstage con i costumi e il trucco di scena e mentre si esibivano nei tradizionali balli cambogiani. Senza dimenticare i numeri acrobatici andati in scena in una scenografia di luci mozzafiato.

Gli allenamenti e le esibizioni a cui ho assistito nell'ambito di questo progetto mi hanno dato l'opportunità di usare la fotocamera in presenza di un'illuminazione bassa, adeguata, naturale e artificiale e a velocità diverse dell'otturatore per fissare il gesto e creare movimento. Il trucco e i costumi hanno rappresentato una fantastica opportunità estetica per ritratti formali e spontanei che raffigurassero le tradizioni antiche su cui poggia il futuro della Cambogia.”

Alcune informazioni su Lauren DeCicca

Bio di Lauren DeCicca

Lauren DeCicca, nata nel 1989, è una fotografa documentarista di New York che ora vive a Bangkok, Thailandia.

Prima di trasferirsi in Thailandia, Lauren ha vissuto tre anni (2013 - 2016) a Yangon, Myanmar dove ha documentato la transizione del paese alla democrazia. Documentando le vite delle persone intorno al mondo intende aiutare coloro che non hanno accesso a tali situazioni a capire che i soggetti immortalati potrebbero essere i loro genitori, i loro fratelli o sorelle o i loro partner. Malgrado le differenze nella lingua, nel colore della pelle, nella religione o nello stile di vita, ognuno ha similitudini nello spirito e lo stesso bisogno essenziale di empatia, comprensione e accettazione.

I suoi lavori editoriali sono stati pubblicati da Getty Images, The New York Times, The Wall Street Journal, TIME.com, The Washington Post, Bloomberg BusinessWeek, Buzzfeed News, The Guardian e altre riviste. Lauren è stata inserita nella lista dei talenti emergenti 2015-2016 di Getty Reportage, è figurata tra i primi 25 fotografi di viaggi di Fathom Away nel 2016 ed è stata selezionata come una delle 30 fotografe Under 30 di Photo Boite nel 2017.

Sito Web ufficiale di Lauren DeCicca