CES 2020 - Panasonic da guinness con le nuove videocamere più piccole del settore¹

Due nuovi evoluti dispositivi pensati per un’utenza esigente, dotati di grandangolo da 25 mm e i.ZOOM da 32x

Panasonic è lieta di annunciare il lancio di due sofisticate videocamere, tra le più piccole e leggere del settore¹, progettate per racchiudere tutta la qualità delle registrazioni in 4K a 60p in un corpo compatto e facile da trasportare.
Le eccellenti prestazioni ottiche del grandangolo da 25 mm e dell’i.ZOOM da 32x (riprese in 4K) sono al servizio dell’esclusivo autofocus di Panasonic, che assicura la massima velocità e una messa a fuoco ad altissima precisione, sia in 4K sia in Full-HD. Con l’attenta progettazione rivolta ai professionisti, le due nuove videocamere vantano anche due ghiere manuali, un filtro ND, una luce video a LED integrata² e l’acquisizione di audio PCM lineare ad alta risoluzione a 24 bit.
Per quanto riguarda i formati, entrambi i modelli supportano una registrazione interna con campionamento 4:2:2 a 10 bit³ e il nuovo codec HEVC a elevata efficienza, oltre ai migliori standard disponibili sul mercato. La connessione Wi-Fi integrata consente di trasmettere i contenuti live in HD usando solo la videocamera.

Panasonic da guinness con le nuove videocamere più piccole del settore¹

Obiettivo LEICA Dicomar, dal grandangolo al tele

L’obiettivo integrato è provvisto di un potente zoom ottico 24x, che spazia da un grandangolo da 25 mm a un teleobiettivo da 600 mm⁴, oltre che di un i.ZOOM capace di ingrandire il soggetto di 32 volte in risoluzione 4K e di 48 volte in Full-HD. Il sistema di obiettivi 4-Drive gestisce separatamente i quattro gruppi ottici per ottenere uno zoom ottico 24x senza incidere sulla compattezza del dispositivo.

L’obiettivo LEICA Dicomar, che ha superato i rigidissimi criteri di ispezione di Leica Camera AG in termini di risoluzione, contrasto ed oltre, elimina bagliori e riverberi per restituire immagini di straordinaria qualità.
Il corpo macchina è provvisto di due ghiere manuali (una per la messa a fuoco, una per lo zoom e l’iride) di diverse dimensioni, facili da controllare separatamente con le dita senza errori. I filtri HD si possono impostare su 1/4, 1/16, 1/64 e Clear, e la presenza di un elemento in vetro contrasta le bruciature dovute alla condensazione della luce.

AF ad alta velocità e precisione con Face Detection 

La funzione Face Detection dell’AF/AE, unita al preciso meccanismo di azionamento della messa a fuoco, è sinonimo di rapidità, stabilità e inquadrature di livello superiore, sia in 4K sia in Full-HD, e garantisce una nitidezza e un’esposizione sempre ottimali. Inoltre, toccando lo schermo LCD è possibile attivare il tracking dei soggetti con riconoscimento cromatico, per risultati ancora più soddisfacenti.

Panasonic da guinness con le nuove videocamere più piccole del settore¹

Massima stabilità con Hybrid O.I.S. a 5 assi

Sia in modalità UHD che FHD, i due stabilizzatori d’immagine (ottico ed elettronico) rilevano e annullano le vibrazioni lungo 5 assi, incluse le sfocature radiali, per correggere le riprese effettuate in condizioni di instabilità, ad esempio ad angolazioni estreme. Il sistema O.I.S. a sfera riduce l’attrito sul meccanismo di azionamento, mettendo a punto l’immagine anche in caso di tremolii appena percettibili. Le scene risulteranno sempre meravigliosamente fluide, anche impostando lo zoom ottico a 24x.

Sistema compatto con dispersione termica

Grazie ad una piccola ventola di nuova concezione, la videocamera è in grado di disperdere efficacemente il calore e registrare immagini in qualità 4K a 60p. Il sistema aspira l’aria dal pannello posteriore e convoglia il calore a quello anteriore, per permettere all’operatore di girare più a lungo in totale sicurezza.

Esclusivo processore per performance d’eccellenza

Le nuove videocamere montano, per la prima volta in assoluto, un processore Venus Engine, che concentra tutte le tecnologie nate dall’esperienza della gamma LUMIX e consente una registrazione interna in formato 4:2:2 10 bit a un massimo di 29.97p in UHD e 59.94p in FHD.
Impostato su 10 bit, la videocamera registra in 4K/60 fps/4:2:2/10 bit su uscita HDMI, mantenendo una qualità eccellente con i registratori esterni. I dispositivi supportano anche il nuovo standard HEVC ad alta efficienza (LongGOP/10 bit 4:2:0/MOV) per registrare a 59.94p a un bitrate di 200 Mbps.

Panasonic da guinness con le nuove videocamere più piccole del settore¹

Video spettacolari in super slow-motion

In modalità Full-HD, è possibile attivare la registrazione a 120 fps (per 59,94 Hz)/100 fps (per 50 Hz). Le videocamere supportano la registrazione a 10 bit e restituiscono immagini in pieno formato, non tagliate, persino a framerate elevati. La messa a fuoco automatica funziona anche durante le riprese in super slow-motion.

Progettazione a misura di professionista

L’impugnatura della videocamera integra una luce video⁵ con intensità regolabile dal 30 al 100% attraverso la ghiera dedicata per girare anche in condizioni di scarsa luminosità. Per riprese al buio, è possibile montare gli illuminatori a infrarossi (IR)⁶ disponibili sul mercato.
Il display da 3,5” con una risoluzione di 2.760.000 punti offre il doppio della luminosità e della qualità rispetto agli schermi convenzionali⁷, con una leggibilità ottimale anche in caso di sole battente. Il touchscreen elettrostatico inoltre è ancora più pratico per selezionare le voci del menù. Dato che il mirino inclinabile da 1.555.000 punti e lo schermo LCD funzionano simultaneamente, è possibile confermare la ripresa dal monitor anche osservando dal mirino, a tutto vantaggio dell’efficienza.
Le funzioni Expand, Peaking e One-push AF assistono la messa a fuoco manuale per renderla sempre rapida e precisa. La batteria in dotazione non sporge dal corpo macchina e ha un’autonomia di circa 4,5 ore consecutive.

Doppio slot per schede SD per tutte le esigenze

Le videocamere sono dotate di due slot per schede di memoria SD che, in modalità di registrazione “relay”, alternano in automatico il supporto senza interrompere la produzione⁸. In base al flusso di lavoro e alle necessità, si possono attivare anche le modalità di registrazione simultanea o in background.

Registrazione audio PCM lineare ad alta risoluzione a 48 kHz/24 bit

Ognuno dei due canali della videocamera è associato a un ingresso audio XLR con alimentazione Phantom +48V/microfono/linea selezionabile.
Il sistema supporta anche il segnale PCM lineare a 24 bit (MOV), AAC a 16 bit (MP4) o Dolby Audio (AVCHD) per registrare una colonna sonora a due canali di qualità superiore. Per il modello HC-X1500 è richiesta l’unità supplementare (VW-HU1) acquistabile a parte.

Funzioni di rete versatili per ampliare il workflow

Grazie alla connettività Wi-Fi integrata, non servono moduli LAN wireless a parte per collegarsi alla rete: basta la videocamera. Per gestire gli obiettivi e le impostazioni del dispositivo, è sufficiente installare l’applicazione per tablet HC ROP. Lo streaming HD compatibile con RTSP/RTP/RTMP/RTMPS consente di accedere direttamente ai principali social network (Facebook, YouTube, ecc.) e trasmettere in tempo reale concerti, eventi sportivi o servizi

Altre funzioni di rete:

3G-SDI per collegare un registratore esterno (HC-X2000)
Terminale remoto per comandi a distanza cablati.

Accessori opzionali

L’impugnatura opzionale VW-HU1 è facilissima da montare e smontare ed è provvista di un ingresso audio XLR a due canali, comandi audio e luce a LED. La leva dello zoom mantiene costante la velocità di ingrandimento, regolabile in 7 step dal menù dedicato.

¹ Fra i camcorder con obiettivo integrato in grado di registrare in 4K a 60p. Fonte: Panasonic, dato aggiornato al 6 gennaio 2020
² eccezione del modello HC-X1500
³ Fino a 4K 30p
⁴ Equivalente a una pellicola da 35 mm
⁵ Per il modello HC-X1500 è richiesta l’unità supplementare (VW-HU1) acquistabile a parte.
⁶ Lunghezza d’onda consigliata: 850 nm.
⁷ Modello HC-X1000.
⁸ Dimensione max. dei file registrabili su due schede SD: 96 GB. In caso di superamento della soglia, la registrazione si interrompe.

Download documenti

Scarica il comunicato stampa (versione PDF)