https://myprofile.panasonic.eu/login?lang=it_IT&{0} /servlet/saml/logout4eu?{0} //shop.panasonic.it/s/Sites-IT-B2C-Site/dw/shop/v15_5{0}?client_id=10d38a11-2677-4619-8f77-3dd61bcd19b6 #.###,00 010 false categorybrowsepage,comparepage,wishlistpage,learncontentpage false news_article false 010 //panasonic.purchase-now.it/it/Widgets/Fluid/{0} //panasonic.purchase-now.it/Products/MultipleInStock/Fluid/{0}

Panasonic 4K Pro: finalmente vedrai quello che il regista aveva realmente immaginato

Il nuovo processore Studio Master 4K e i pannelli super-luminosi Wide Colour Phosphor offrono una visione 4K ancora più entusiasmante.

Milano – Panasonic presenta oggi “4K Pro”, l’evoluzione dell’esperienza 4K: unisce la potenza di elaborazione professionale del processore Studio Master 4K all’eccezionale luminosità dei pannelli Wide Colour Phosphor, che coprono il 98% della gamma cromatica Digital Cinema Initiative (DCI).

Consapevoli delle limitazioni della tecnologia TV tradizionale, gli spettatori per lungo tempo hanno ritenuto che fosse difficile vedere a casa propria un film con tutte le sfumature originalmente ideate dal regista.

Panasonic ha preso atto di questa difficoltà e ne ha fatto l’obiettivo della sua ricerca per una qualità di immagine TV migliore: giungere a riprodurre fedelmente la visione del regista. 4K Pro rappresenta un notevole passo in avanti verso il superamento dei limiti dello schermo. Lo ha reso possibile una felice sinergia tra le tecnologie che Panasonic applica nel settore AV professionale e il knowhow nella qualità di immagine di “riferimento”, che l’azienda ha accumulato nello sviluppo dei suoi famosi TV al plasma.

Cosa è il 4K Pro?

Per Panasonic, la risoluzione 4K è solo uno degli aspetti che creano un’esperienza visuale precisa ed immersiva. Per questo, oltre a sfruttare al meglio l’impatto del pixel count 3840x2160, il processore di immagine 4K Pro mette in campo una gamma completa di nuove tecnologie, indirizzate a tutti gli altri aspetti chiave della qualità di immagine, non ultimi il design del pannello e i sistemi di elaborazione dati.

Il Processore Studio Master 4K

Il Processore Studio Master 4K, creato da Panasonic, è stato studiato nei minimi particolari per produrre immagini totalmente fedeli alla visione originale del regista. Alla sua base, l'enorme bagaglio di competenze di sviluppo dell’immagine che Panasonic ha acquisito dal proprio settore AV professionale grazie alla collaborazione con il Panasonic Hollywood Laboratory. L’obiettivo è ottenere colori accurati come non mai, contrasti sempre perfetti  e livelli straordinari di luminosità e dinamismo

Accurate Colour Drive: Con la sua tecnologia Accurate Colour Drive, Panasonic ha introdotto nei TV consumer una gestione avanzata del colore, come ad esempio le 3D Lookup Tables, fino ad ora presenti solo nei monitor professionali.

Le 3D Lookup Tables forniscono un approccio volumetrico al controllo dello spazio colore, dove il cambiamento in uno qualsiasi dei colori in ingresso si riflette su tutti i colori in uscita dalla tabella. Il risultato è una resa delle tonalità cromatiche, a differenti livelli di luminosità, molto più precisa di quella che può offrire un TV normale, che convenzionalmente utilizza tecnologie molto semplici o addirittura nessuna lookup table.

Anche gli schermi che offrono una 3D Lookup Table, normalmente presentano il controllo  solo su rosso, verde e blu. La tabella dei Viera CR850 e CX800, invece, prende a riferimento anche ciano, magenta e giallo, su un totale di 8000 punti di registro (contro i tipici 100). Questo permette ai TV Panasonic di offrire il tipo di gradazione cromatica processionale usato dai registi nel montaggio dei loro film.

Black Gradation Drive: Normalmente, i TV LCD controllano separatamente la retroilluminazione e le impostazioni di guadagno, con una elaborazione a 8 bit che fornisce 256 livelli di gradazione. Con il Processore Studio Master 4K, invece, Panasonic è stata la prima a unificare sotto lo stesso processo sia il controllo della retroilluminazione sia la regolazione del guadagno, per poter agire  in modo sincronizzato e fornire livelli di illuminazione più precisi, area per area. Non è tutto. Lavorando a 10 bit, ha innalzato a 1024 i livelli di gradazione. In termini di immagine questo si traduce nel vedere molte più sfumature di luminosità e molte più gradazioni cromatiche nelle aree più scure delle immagini, evitando l’effetto piatto e sbiadito che spesso le scene più scure assumono sui TV LCD convenzionali. 

Riproduzione di contenuti HDR Nativi: Il Processore Studio Master 4K è abilitato a supportare la riproduzione di contenuti nativi High Dynamic Range (HDR), una volta che gli appropriati standard sono stati finalizzati. L’HDR utilizza una combinazione di contenuti appositamente creati e di schermi super-luminosi e ricchi di colori, per fornire immagini che contengono una gamma di luminanza molto maggiore rispetto a quella di qualsiasi TV tradizionale. Questo significa poter vedere immagini con maggiore contrasto, colori più ricchi e con caratteristiche migliori in quanto a ombre e sfumature cromatiche.

Pannelli Wide Colour Phosphor

Il secondo elemento chiave per la tecnologia 4K nei TV Viera CR850 e CX800 è l’utilizzo di pannelli LED che integrano la tecnologia Wide Colour Phosphor e sono stati appositamente costruiti per complementare l’azione del Processore Studio Master 4K. Grazie alla tecnologia Wide Colour Phosphor, questi pannelli sono in grado di riprodurre ben il 98% dello spazio colore Digital Cinema Initiative (DCI).

L’azione di questi nuovi spettacolari pannelli, combinata a quella del Processore Studio Master 4K, si traduce nel poter vedere sul proprio TV una gamma di colori che ha tonalità e sfumature molto più vicine a quelle di un film visto al cinema, soprattutto nelle aree dei rossi e dei verdi. In altre parole, ancora una volta i TV Panasonic sono gli unici in grado di mostrare, in un ambiente domestico, immagini che hanno praticamente lo stesso effetto che il regista voleva ottenere al momento della ripresa.

Luminosi, nel rispetto dell’ambiente: Oltre ad aiutare i colori ad ottenere una gamma più cinematografica, la tecnologia Wide Colour Phosphor ha vantaggi che si riflettono sulla luminosità e sul risparmio energetico. Ad esempio, utilizza circa metà dell’energia che un normale pannello Quantum Dot richiede per produrre lo stesso livello di luminosità, con un rapporto costo-prestazioni molto vantaggioso. Ecco perché la tecnologia Wide Colour Phosphor è l’ideale  per la riproduzione di contenuti High Dynamic Range.

Download documenti


Scarica il comunicato stampa (versione PDF)